Quick contact info

Introducing a truly professional WordPress theme built to last! We developed Wilmër for all construction & architecture sites.

icon_widget_image Monday-Friday: 9am to 5pm; Satuday: 10ap to 2pm icon_widget_image 7300-7398 Colonial Rd, Brooklyn, NY 11209, USA icon_widget_image + (123) 1234-567-8900 + (123) 1234-567-8901 icon_widget_image wilmer@qodeinteractive.com wilmer2@qodeinteractive.com

La stampa sostenibile: perché è importante per un’azienda green

Secondo l’Osservatorio ESG 2021 – l’indagine che analizza la situazione della sostenibilità nelle piccole e medie società italiane quotate a Piazza Affari e sul mercato Aim – il 71% delle aziende ha dichiarato di impegnarsi nella riduzione delle emissioni di gas serra tramite attività della propria azienda.

Un dato incoraggiante, se consideriamo che nel 2020 la percentuale era del 59%, ma ancora molto lontano dalla totalità.

Ci sono tanti modi di portare la sostenibilità in azienda, e fare davvero la differenza, riducendo il proprio impatto ambientale complessivo e compiendo scelte consapevoli per il futuro del pianeta. Uno di questi – forse uno dei più semplici – è quello di promuovere una trasformazione green dell’infrastruttura di stampa aziendale.

Come? Con il noleggio di stampanti ricondizionate – evitando l’acquisto da nuovo e l’utilizzo di carta riciclata e cartucce toner rigenerate.

Attenzione: non parliamo di usato! Ma di prodotti certificati, testati e garantiti simili al nuovo!

Per le aziende che hanno deciso responsabilmente di abbracciare l’Agenda 2030, scegliere la stampa sostenibile significa contribuire al raggiungimento di più della metà dei 17 obiettivi del documento.

Analizziamo come una singola scelta può contribuire a un Bilancio Ambientale aziendale decisamente più green.

Stampare sostenibile: elementi coinvolti nella stampa

È un dato di fatto: quando si pensa alla sostenibilità in azienda difficilmente si pensa all’importanza della stampa. Pensiamo alla riduzione delle emissioni degli impianti produttivi, alla riduzione della plastica negli uffici, all’utilizzo di materie prime e prodotti non inquinanti…tutto corretto!

Ma anche la stampa ha in sé diversi elementi che potrebbero essere resi molto più sostenibili. Con un impegno economico minimo e uno sforzo di applicazione altrettanto basso.

Quando stampiamo utilizziamo:

  • una stampante o un dispositivo multifunzione per la stampa-copia-scannerizzazione
  • cartucce toner in bianco e nero o a colori
  • fogli di carta di diverse dimensioni

 

Lasciamo per un momento da parte la questione dello smaltimento della stampante alla fine del suo ciclo di vita – che può essere incredibilmente allungato e su cui torneremo tra poco – e concentriamoci sulle questioni più semplici: carta e cartucce.

Sai quante cartucce utilizzi in azienda?

La carta nella stampa sostenibile: l’impatto sull’ambiente

Usare carta riciclata potrebbe essere il primo step per iniziare a introdurre in azienda la stampa sostenibile. Secondo alcune statistiche la componente carta è responsabile di buona parte delle emissioni di anidride carbonica di una stampante nel suo ciclo di vita.

Utilizzare carta riciclata, quindi, permette alla tua azienda di ridimensionare nettamente il proprio impatto ambientale. Con costi che ormai non sono molto più alti della carta classica!

Ma ci sono due elementi ancora più importanti per la sostenibilità della stampa: le cartucce…e le stesse stampanti.

Cartucce toner rigenerate e sostenibili: -83% di impatto ambientale

Ogni anno in Italia vengono utilizzate circa 35 milioni di cartucce a getto di inchiostro e 10 milioni di cartucce toner. Dirai: mica le usa tutte la mia azienda! E questo è sicuramente vero.

Ma sai quante ne usa la tua azienda? Abbastanza da impattare negativamente sull’ambiente producendo rifiuti non differenziabili che finiscono nelle discariche italiane. Abbiamo anche una cifra: 7 milioni di chili di cartucce esauste ogni anno vengono avviate in discarica o bruciate – liberando fumi dannosi nell’atmosfera.

Per questo è importante utilizzare cartucce toner rigenerate, di qualità e performance testate e certificate come pari al nuovo – come quelle Sapi – che evitano rifiuti e minimizzano le emissioni di CO2 in atmosfera.

Oltre che rendere la tua azienda concretamente molto più sostenibile.

Stampanti ricondizionate: quando il ciclo della produzione di rifiuti si interrompe

E quando la stampante non funziona più o non risponde più alle esigenze aziendali? Cambiarla è d’obbligo, ma l’acquisto da nuovo può essere evitato. A dire la verità, l’acquisto in generale può essere evitato.

Possiamo interrompere il ciclo produzione-uso-smaltimento e rendere l’azienda più sostenibile ricondizionando le nostre stampanti. O scegliendo un servizio di costo-copia tutto incluso con noleggio di stampanti ricondizionate Sapi Service e fornitura di cartucce rigenerate.

In Sapi Service, ci occupiamo di ritirare stampanti utilizzate, ricondizionarle riportandole a condizioni simili al nuovo – sostituendo tutte le parti soggette a usura con ricambi originali o aftermarket testati – e reintrodurle in uffici e realtà industriali. La stampate ricondizionata è un prodotto sicuro e di prestazioni eccellenti perché rigenerato e testato in ogni sua parte.

Perché non dovresti acquistare una stampante nuova? Perché noi te la daremo simile al nuovo, più sostenibile e ricondizionata in Italia.  Il prodotto nuovo, oltre a implicare lo smaltimento del vecchio, viene solitamente realizzato all’estero, in paesi a bassa tutela del lavoro e con alti impatti ambientali per trasporto.

Dai una chance alla stampa sostenibile e rendi la tua azienda davvero green riducendo emissioni e costi per l’ambiente. Con una scelta semplice che non impatta sul tuo modo di lavorare.